ANAS protagonista del Cabaret a Busto Arsizio, ieri venerdi 10 maggio: tra cultura e divertimento

Ieri, venerdì 10 maggio presso il teatro “S. Giovanni Bosco” di Busto Arsizio si è tenuto lo spettacolo comico “Insieme per Sorridere”.

Enzo Emmannuello, Giancarlo Barbara, Roberto de Marchi, capitanati dallo strabiliante Max Pieriboni hanno intrattenuto gli oltre 200 spettatori presenti in sala a suon di umorismo e sketch comici per una serata all’insegna del divertimento.

Gli artisti sono noti al grande pubblico grazie allo loro partecipazione nei più famosi programmi comici come Zelig e Colorado.

L’obiettivo è quello di uscire dal solito schema televisivo e avvicinare il pubblico al mondo del teatro attraverso il cabaret, unendo le persone e regalando loro una serata divertente e spensierata con una comicità pulita, semplice e non volgare adatta a tutti

Il pubblico calorosissimo ha fatto da cornice ad uno show di altissima qualità, alzando il livello qualitativo e culturale dell’intrattenimento.

Ad aprire la scena Max Pieriboni che ha esilarato da subito gli spettatori con una serie di battute sulla rete associativa A.n.a.s., diversificandola dall’Anas stradale sua omonima, quindi un percorso non fatto di buche ma di un’associazione che costruisce le strade della solidarietà. A seguire si sono esibiti tutti i suoi colleghi distinguendosi sia per la loro bravura professionale che dal punto di vista umano.

Tante le performance comiche dove il pubblico si è sentito unito e trascinato in un momento di leggerezza, condividendo risate e divertimento.

La presenza delle persone in sala permette infatti ai comici di poter interagire con loro e coinvolgerli nelle battute, creando quindi ogni volta esibizioni uniche e diverse. L’interazione continua col pubblico avvicina gli spettatori agli artisti e ci si sente tutti coinvolti come parte attiva dello stesso spettacolo. Le tante risate e gli applausi copiosi che ne sono derivati sono la diretta dimostrazione dell’indice di gradimento, una conferma in tempo reale che si è riusciti ad appassionare e attrarre gli spettatori.

Al termine dello spettacolo, i dirigenti Anas, dopo aver ringraziato gli artisti ed essersi complimentati con loro, li hanno invitati ad un momento conviviale dove si è discusso di progetti futuri. Si augura infatti che questo sia l’inizio di una piacevole collaborazione, il portavoce Anas nazionale ha presentato un progetto legato al mondo del carcere. La rete Anas sta infatti sviluppando un progetto che prevede la formazione con qualifica dei detenuti per permettere loro di poter svolgere attività di volontariato, sarebbe bello portare momenti di spettacolo comico anche all’interno del carcere.

Roberto de Marchi a tal proposito ha raccontato di avere svolto un’esperienza simile, organizzando uno spettacolo all’interno del carcere di Opera, quindi gli artisti ritengono il progetto molto valido e si spera presto di collaborare nuovamente insieme.

Articoli Correlati